Tag Archivio per: Ristrutturazione

Quando si decide di eseguire la ristrutturazione di una casa, scegliere l’impianto di riscaldamento adatto è una fase determinante in quanto deve garantire il giusto comfort abitativo e, al contempo, un risparmio dal punto di vista economico ed energetico. Pertanto scegliere la tipologia di riscaldamento migliore da installare è fondamentale. Le proposte e le alternative sono molte, così differenti che potrebbero generare dubbi nella scelta della più idonea in base alla propria abitazione ed al budget prestabilito.

Sicuramente la soluzione maggiormente in uso, anche nel corso degli ultimi decenni, è il binomio caldaia a gas e termosifoni. Difatti chi affronta una ristrutturazione parte da una situazione in cui c’è già un impianto di questo tipo esistente e ritiene di risparmiare magari recuperando i vecchi termosifoni o utilizzando le vecchie tubazioni (cosa che spesso in corso d’opera si rivela impossibile o non conveniente). Ma questa non è quasi mai la soluzione migliore e più efficiente come impianto per la ristrutturazione di un appartamento.

Un vecchio impianto di riscaldamento determina dei costi energetici pari al 75% e arrivano addirittura all’87% se si considera anche il fabbisogno per la produzione di acqua calda sanitaria. Quindi, installare impianti moderni ed energeticamente efficienti permette di abbattere notevolmente i costi per il riscaldamento della propria abitazione e di garantire il massimo comfort. Difatti impianti di riscaldamento che prevedono sistemi come il pavimento radiante o la pompa di calore permettono di abbassare i costi per la climatizzazione fino al 60%.

Perciò dovunque necessita l’installazione: in un nuovo edificio o in una casa da ristrutturare, l’impianto di riscaldamento gioca un ruolo importante ed occorre, dunque, pianificarlo accuratamente (progettazione, installazione, gestione e manutenzione).

Ad oggi sono diverse le tipologie di impianto di riscaldamento tra cui è possibile scegliere. Con l’avvento di nuove tecnologie, materiali e combustibili innovativi e rinnovabili è divenuto reale migliorare il funzionamento degli impianti di riscaldamento e adattarli alle diverse occorrenze riscontrate in fase di progettazione.

Prima di analizzare la scelta del migliore impianto da installare bisogna sapere che un sistema termico, in genere, prevede quattro elementi: generatore di calore; fluido vettore; sistema di distribuzione; terminali. Per cui il funzionamento di un impianto di riscaldamento è il seguente: il generatore utilizza una fonte energetica per riscaldare un fluido vettore che viene messo in circolo attraverso un sistema di distribuzione a cui sono collegati i terminali che cedono il calore del fluido all’ambiente. In un sistema di riscaldamento tradizionale avremo come generatore di calore una caldaia a gas metano, come fluido vettore l’acqua, come sistema di distribuzione le tubazioni e come terminali i caloriferi.

Il mondo del riscaldamento mette oggi a disposizione diverse soluzioni tecnologiche per l’utilizzo di varie fonti di energie. Tra i sistemi di riscaldamento principali troviamo: la caldaia a condensazione, la pompa di calore e il pavimento radiante.

Affidati ad esperti qualificati, attraverso un check-up energetico il professionista esaminerà le caratteristiche dell’abitazione (zona climatica, esposizione dell’edificio, presenza di un isolamento termico sull’edificio, volume degli ambienti da riscaldare, …), definendo un’offerta completa e dettagliata, su misura per te. Richiedi subito un preventivo gratuito!

Qui il tuo preventivo

Il riscaldamento a pavimento è un sistema di riscaldamento sostenibile ed economico e fornisce il calore più confortevole e uniforme di qualsiasi altro sistema di riscaldamento. Se stai per eseguire un intervento di ristrutturazione della casa, questa potrebbe essere la soluzione di riscaldamento giusta.

Il riscaldamento a pavimento funziona essenzialmente trasformando la superficie del pavimento in un gigante, efficiente e invisibile emettitore di calore. Sotto di esso è installato un sistema di tubi o resistenze elettriche che distribuisce il calore in casa mediante irraggiamento. Questo fa sì che la temperatura sia omogenea in tutte le stanze, eliminando dispersione e fastidiosi sbalzi termici. Un ulteriore vantaggio del pavimento radiante è che può essere utilizzato anche come sistema di condizionamento in estate. Il raffrescamento a pavimento funziona sempre per irraggiamento ma, per evitare la formazione di umidità e condensa, necessita di un impianto di deumidificazione.

Il pavimento radiante può essere integrato sia ad una caldaia a condensazione, che ad una pompa di calore. In quest’ultimo caso i costi di esercizio saranno notevolmente più bassi in quanto il sistema lavora ad una temperatura di 30° (bassa temperatura) anziché di circa 50° come i normali caloriferi.

La casa dei tuoi sogni senza pensieri. I vantaggi della ristrutturazione Chiavi in Mano: Unico referente, Tempi Certi, Qualità Garantita.

La Pompa di calore consente di provvedere con un unico impianto dedicato al riscaldamento, al raffrescamento e alla produzione di acqua calda sanitaria. La tecnologia si basa sul generare energia termica da fonti energetiche rinnovabili come l’acqua, l’aria o la terra. E non è tutto! In combinazione con un bollitore, questo metodo di riscaldamento garantisce anche un’affidabile fornitura di acqua calda sanitaria.

Tale sistema offre la possibilità di realizzare un sistema ibrido, ossia unire alla pompa di calore alla caldaia a gas a condensazione. Ciò consente maggiore efficienza poiché il generatore di energia si attiva a seconda della temperatura esterna e permette di risparmiare sia in termini di costi che di CO2. L’impianto ibrido, inoltre, garantisce una grande flessibilità e un maggior livello di comfort rispetto ad un sistema tradizionale con caldaia, dal momento che può essere impiegato anche per il raffrescamento nel periodo estivo.

Mentre integrato con un sistema a pavimento radiante, dove la pompa di calore produce caldo/freddo e il pavimento è il terminale di irraggiamento, assicurano un’efficienza senza eguali con una riduzione sui costi pari al 60%.

Goditi il ​​tempo a casa con la tua famiglia. Installa il sistema di riscaldamento per te migliore e per una temperatura d’ambiente piacevole. Così da beneficiare con piacere dei comfort di casa.

La caldaia a condensazione, nota anche come caldaia a gas ad alta efficienza, ricicla il calore aggiuntivo dai fumi di scarico, sprecando così meno energia rispetto alla caldaia tradizionale consentendo di ridurre i costi di esercizio fino al 30%. Rappresenta la soluzione maggiormente diffusa per il riscaldamento domestico.

È un’ottima soluzione per ristrutturazioni poco invasive, dal momento che può essere adattata a soluzioni già esistenti come i tradizionali caloriferi in tal modo è possibile abbattere i costi e ottimizzare lavori e spese. Al contrario di sistemi di riscaldamento a pavimento e pompa di calore che invece richiedono interventi di ristrutturazione invadenti e particolari.

Da notare che questa tecnologia è altamente compatibile e abbinabile ad altri sistemi di riscaldamento all’avanguardia come le pompe di calore, andando a costituire i cosiddetti “sistemi ibridi”. Difatti nella versione ibrida in binomio con la pompa di calore, la caldaia diviene utile nelle zone climatiche rigide quando la temperatura esterna si avvicina allo zero.

Quindi quando si sceglie un tipo di riscaldamento si deve partire da un’analisi attenta di vari fattori: la tipologia di intervento, dell’edificio: nuovo o esistente, il clima presente, … Rispondendo a tutte una serie di quesiti è possibile iniziare a fare una seria valutazione di quale tipo di impianto di riscaldamento meglio si adatta alle esigenze della famiglia e alla struttura della casa. Per cui è sempre meglio richiedere la consulenza di un professionista.

Perché scegliere il pavimento radiante?

  • Comfort abitativo elevatissimo;
  • Distribuzione omogenea del calore in tutte le stanze;
  • Sistema invisibile con zero ingombri.

Perché scegliere una pompa di calore?

  • Non prevede manutenzione;
  • Impianto unico per riscaldamento, raffrescamento e produzione di acqua calda sanitaria;
  • Comfort costante 365 giorni l’anno;
  • Aumento valore immobile in termini di consumi ed efficientamento energetico.

Perché scegliere una caldaia a condensazione?

  • Costi d’investimento bassi;
  • Minor ingombro: adatta anche a locali piccoli;
  • Può essere utilizzata con radiatori preesistenti.

Il legame tra gli italiani e la casa ha radici ben profonde: difatti per la totalità delle persone, la casa è in cima alla lista delle priorità ed è percepita come un luogo affettivo e di espressione della personalità, con un valore esistenziale oltre che economico.

Malgrado ciò, quasi la metà degli italiani si dice insoddisfatto della propria abitazione, vista come una scatola nella quale vivere e che li rappresenta solo in parte. Se davvero fosse così allora cosa desiderano gli italiani e come sognano la loro casa ideale?

Chi soffre maggiormente il vivere in spazi assai diversi dai propri ideali abitativi, secondo indagini statistiche, sono i nati tra gli anni Ottanta e i primi anni del Duemila e le famiglie con reddito netto mensile inferiore ai 2000 euro.
Verrebbe forse da dire che le motivazioni di questa insoddisfazione sono da ricondurre piuttosto ad elementi specifici come le dimensioni e la distribuzione degli spazi interni, la qualità dei materiali e delle finiture. Tra le ragioni di malcontento c’è anche il nuovo modo di intendere la qualità della vita e del proprio abitare in base perciò alla propria epoca.

Oggi con il fatto che si trascorre più tempo in casa (lavoro da casa tramite internet o lavoratori in smart working), è cambiato il modo di percepire la propria abitazione: c’è chi la vorrebbe più sostenibile, chi più efficiente a livello energetico e chi più smart e tecnologica. La casa ideale viene oggi identificata come un abito su misura che si deve adattare a chi la vive e non viceversa.

Ma se non tutti possiamo vivere nella casa dei nostri sogni, complice anche la difficoltà di trovare una nuova abitazione che meglio si adatta al nostro stile, possiamo allora apportare delle piccole o grandi ristrutturazioni grazie anche ai diversi incentivi messi a disposizione dallo Stato Italiano.

Non sai come ristrutturare il tuo appartamento o desideri qualche spunto per modificare quello in cui abiti?  Bene sei nel posto giusto richiedi subito un preventivo.

Qui il tuo preventivo

La necessita di rinnovare la propria casa, per gli italiani, parte tipicamente dalle seguenti prerogative: luminosità degli ambienti, comfort termico e acustico, sicurezza, efficienza energetica e tecnologia domotica.

Dunque l’attenzione degli italiani al comfort è evoluta nel tempo: le case oggi sempre più presidiate richiedono, infatti, una maggiore attenzione al benessere abitativo. A casa si lavora, si studia, si passa anche il tempo libero, oltre che dormire e mangiare, ed è quindi importante curare e volendo ristrutturare ad esempio il soggiorno in base al proprio stile oppure ampliare la cucina o migliorare il comfort del bagno magari con una vasca idromassaggio i-tech e ancora ridefinire i colori della camera da letto o meglio abbattere un muro per ricreare uno spazio lavorativo ad hoc. Insomma ciò che necessita per far divenire la propria casa secondo il proprio maggiore comfort.

La volontà di ristrutturare, oggi, è anche incentivata dalle agevolazioni fiscali previste dalla legge, seguendo condizioni e adempimenti prescritti. Si va dal Bonus Ristrutturazione al 50% con spesa massima di 96 mila euro, al connesso Bonus Mobili ed Elettrodomestici con una detrazione Irpef al 50% per l’acquisto di mobili nuovi e grandi elettrodomestici destinati ad arredare un immobile già oggetto di lavori di recupero.

Ed ancora si può usufruire dell’Ecobonus con detrazione fiscale al 50 o al 65% per lavori finalizzati al risparmio energetico, e del Bonus Verde con detrazione fiscale al 36% per interventi di sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi e realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili.

È possibile accedere al  Bonus Facciate per interventi, compresi quelli di sola pulitura o tinteggiatura esterna, finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti ubicati in specifiche zone. Nonché al Superbonus 110%, introdotto dal Decreto Rilancio per lavori di riqualificazione energetica e riduzione del rischio sismico. Si può scegliere se utilizzare la detrazione spettante in cinque quote annuali di pari importo, optare per lo sconto in fattura oppure per la cessione del credito. Le proroghe dei bonus edilizi sono man mano definiti dalla Legge di Bilancio annuale.

Quindi il desiderio di realizzare la casa dei sogni diviene ancor più possibili grazie alle agevolazioni dello Stato, ora necessità scegliere un’ottima impresa di ristrutturazione.

Vuoi ristrutturare il tuo appartamento ?
Effettuiamo interventi di ristrutturazione completa di appartamenti applicando lo Sconto in Fattura del 50%

Se avete affrontato dei lavori di ristrutturazione vi troverete d’accordo su quanto segue. Una ristrutturazione con coordinamento proprio dei lavori può divenire un vero e proprio incubo!

Quando si decide di rinnovare o ristrutturare la propria casa si va incontro a molte scelte da dover prendere, spesso complesse, che devono coniugare esigenze, problemi e budget da rispettare.

Un errore classico è quello di affidarsi a persone semplicemente per passaparola, valutando solo in termini economici o basandosi su una fiducia effimera, dove spesso vince il prezzo minore, la parola di comodo, ma a quale pro: lavori lasciati a metà, materiali scadenti, interlocutore assente e non rintracciabile.

Occuparsi di tutte le maestranze necessarie, determinerà certamente dover dedicare del tempo, personale, al coordinamento di tutti gli interventi taluni propedeutici gli uni a gli altri. Ove un l’idraulico improvvisamente sposta l’appuntamento fissato o se avete dovuto attendere ore in più prima che il muratore si facesse vivo, tutti questi piccoli ritardi portano alla perdita sistematica di tempo, e il cliente è sempre l’unico a rimetterci in termini economici.

Tanti disguidi derivano spesso dalla mancanza di una figura centrale che faccia da interfaccia tra il committente e la ditta. Un regista, che si occupi di coordinare le unità in campo e assicurare la riuscita nei tempi e nel budget definiti.

Ogni cantiere presuppone possibili imprevisti: modifiche sul progetto, valutazioni in corso d’opera, permessi da richiedere ed altre eventualità che possono essere dei veri e propri grattacapi.

Per ovviare a tutti questi inconvenienti, è opportuno valutare dei lavori di ristrutturazione chiavi in mano.

Realizziamo ristrutturazioni professionali “chiavi in mano” di abitazioni, uffici, spazi commerciali, mantenendo fede ai nostri principi di trasparenza e attenzione alle richieste di chi ci commissiona il lavoro.

Richiedi un preventivo gratuito oggi stesso!

Qui il tuo preventivo

Non è semplice infatti districarsi tra maestranze, lavori edili, incentivi fiscali; difatti questo è il motivo per cui la ristrutturazione chiavi in mano rappresenta oggi la soluzione più diffusa e condivisa da molte famiglie.

Il servizio di ristrutturazione chiavi in mano garantisce la sicurezza di una gestione controllata da parte di professionisti qualificati, capaci di dirigere un intero processo di lavorazione, rispettando i tempi ed il budget stabilito.

Il grande vantaggio di affidare ad un unico interlocutore la pianificazione di ogni aspetto della ristrutturazione edile, e quindi: lo studio di fattibilità, la progettazione degli interventi da realizzare in base alle richieste del committente, gli aspetti legati alla ripartizione del budget tra le varie voci di spesa (scelta dei materiali, manodopera, arredi e finiture), le tempistiche e gli aspetti tecnici, finanziari, legislativi e amministrativi necessari; permette di non lasciare al committente l’onere di chiamare tanti diversi professionisti e correre così il rischio di non trovare personale preparato ed ottimizzare nel contempo scadenze e costi.

Ristrutturare la propria abitazione è un intervento delicato, necessita di un team competente e preparato per affrontare gli imprevisti, i permessi, la burocrazia, la normativa e tutti gli altri aspetti implicati in un intervento di questo tipo. Ed in ultimo il rilascio delle certificazioni per i lavori eseguiti. Analizziamo il servizio “Chiavi in mano” ed evidenziamone i vantaggi:

Interlocutore unico
L’impresa edile con il proprio team di professionisti organizza, coordina e controlla lo svolgimento della ristrutturazione. Con la nota positiva di non dover andare in giro per parlare con persone, scegliere i materiali, sperare che arrivino in tempo, che siano come richiesto e che non manchi nulla e nonché gestire problemi o ritardi.

Consegna nei tempi stabiliti
Esperienza di cantiere, professionalità, conoscenza del lavoro da svolgere ed una rete affidabile di maestranze sono necessari per assicurare una ristrutturazione senza intoppi alcuni.

Garanzia dei risultati
La professionalità dei progettisti, l’abilità delle maestranze ed i partner edili migliori garantiscono delle ristrutturazioni di qualità e rispondente a quanto pattuito.

Budget definito
La definizione di ottimi accordi commerciali e convenzioni con i partner di settore permette all’impresa edile di garantire dei costi di mercato stabili.

Il servizio “Chiavi in mano”: un intervento congiunto di ristrutturazione e arredamento, garantendo il doppio vantaggio di pensare alla migliore soluzione di rinnovamento degli ambienti, considerando sia la parte edile ed impiantistica che la scelta delle finiture e degli arredi, a seconda del proprio gusto e valorizzando al massimo l’intera casa.